Olimpia Ricci

Olimpia Ricci

IT Recruiter per passione, Logorroica per professione

Tra tutte le passioni che, da quando ho sviluppato sufficienti abilità cognitive e motorie, mi animano (tra cui dipingere, parlare, scrivere, parlare, leggere…l’ho già detto che mi piace parlare?), l’amore per la psicologia umana ha preso il sopravvento ed è divenuta la mia professione.

Sono da sempre stata affascinata da tutte le variabili che caratterizzano le relazioni e, appena ne ho avuto la possibilità, mi sono focalizzata sulle dinamiche che connotano e colorano il rapporto tra uomo e contesto lavorativo: mi sono così specializzata in Psicologia delle Organizzazioni e da allora mi occupo con passione di formazione, valutazione delle competenze e consulenza HR.

Negli ultimi anni, seguendo le profonde e curiose mutazioni del mondo del lavoro in cui viviamo, ho sviluppato un forte interesse per le professionalità legate all’innovazione e per il controverso, ma avvincente, rapporto tra fattore digitale e umano.

“Un giorno le macchine riusciranno a risolvere tutti i problemi, ma mai nessuna di esse potrà porne uno”. Prendendo in prestito parole di Einstein, questo è lo scopo del mio blog: parlare di tecnologie ma, soprattutto, di esseri umani; esaltare il lato “umano” del progresso tecnologico; raccontare delle anime e delle menti che hanno fatto, stanno facendo e faranno la storia del nostro avvenire; condividere con ciascuno di voi informazioni, conoscenze e opinioni sul mondo del lavoro, sulla tecnologia, su ciò che ci rende – meravigliosamente – umani.

I MIEI ARTICOLI

Le variabili interne nella scelta del lavoro giusto

Le variabili interne nella scelta del lavoro giusto

Capita spesso che, per i giovani professionisti IT in cerca di un percorso professionale, il vero tema non sia “come trovare lavoro”, bensì “come trovare il lavoro giusto”. Il campo informatico è decisamente vario e le possibilità di occupazione sono altrettanto...

Ingegneri, trovate il lavoro… giusto?

Ingegneri, trovate il lavoro… giusto?

Questo articolo è stato realizzato per il Politecnico di Torino, nell’ambito della Digital Career Week organizzata per il PoliTo.I lavori più richiesti dal mercato del lavoro Nel 2019 il mercato italiano del digitale è cresciuto del +2,1% (circa 72 miliardi), con un...

Suor Mary Kenneth Keller. Ora et…. programma

Suor Mary Kenneth Keller. Ora et…. programma

A cavallo tra gli anni ‘50 e ’60, tempi in cui i “computer” (e lo virgoletto per rendere la misura di quanto si discostassero da quel che oggi intendiamo con questo termine) erano mastodontici oggetti fatti di complessi meccanismi criptici, una suora passava il suo tempo tra preghiere, attività caritatevoli e…coding.

Combo bellezza e  intelletto. La storia di Hedy Lamarr

Combo bellezza e intelletto. La storia di Hedy Lamarr

E se vi dicessi che una delle donne più belle del mondo ha rivoluzionato la tecnologia delle telecomunicazioni? Fu Hedy Lamarr, diva di Hollywood ma anche ex studentessa di ingegneria desiderosa di contribuire alla lotta contro il nazismo, a sviluppare insieme al...

Ada Lovelace, l’incantatrice di numeri

Ada Lovelace, l’incantatrice di numeri

Augusta Ada Byron, più nota come Ada Lovelace (1815 – 1852), è stata una matematica inglese, nota soprattutto per il suo lavoro alla macchina analitica ideata da Charles Babbage.

Essere le prime. La storia di Edith Clarke

Essere le prime. La storia di Edith Clarke

Chi è stata la prima donna ingegnere? Edith Clarke. 
In realtà la Clarke fu prima in un sacco di cose: fu la prima donna ingegnere a lavorare negli Stati Uniti, nonché la prima docente ad ottenere una cattedra all’Università del Colorado

Pensi sia fattibile? Provaci. La storia di Grace Murray Hopper

Pensi sia fattibile? Provaci. La storia di Grace Murray Hopper

Scienziata con un Ph.D. in matematica conseguito a Yale nel 1934 e contrammiraglio della Marina degli Stati Uniti, madre del linguaggio COBOL e, a quanto pare, inventrice del termine debugging.
Una veloce corsa nella vita di Grace Murray Hopper, una delle donne più incredibile della storia moderna.